15.5 C
Roma
mercoledì, Maggio 12, 2021
Home Corsi Scelta dell'architettura per l'applicazione di rete

Scelta dell’architettura per l’applicazione di rete

Il primo passo che il programmatore deve effettuare per progettare una applicazione di rete è la scelta dell’architettura per l’applicazione di rete. Le principali architetture sono:

  • Client-Server;
  • Peer-to-peer (P2P);
  • Architetture ibride (dove convivono client-server e P2P.

Architettura per l’applicazione di rete client-server

Nell’architettura client-server la caratteristica principali è che deve sempre esserci un server attivo che offre un servizio, restando in attesa che uno o più client si connettano a esso per poter rispondere alle richieste che gli vengono effettuate.

Un tipico esempio di questa architettura è il WWW, dove molteplici server possiedono le pagine che saranno inviate ai client che fanno richiesta tramite il browser.

Il server deve quindi sempre attivo e possedere un indirizzo IP statico tramite il quale può essere facilmente raggiungibile dai client, i quali possono avere un IP dinamico.

Un client non è in grado di comunicare con gli altri client ma solo con il server, più client, invece, possono comunicare contemporaneamente con lo stesso server.

Architettura per l’applicazione di rete P2P

Nelle architettura peer-to-peer abbiamo coppie di host chiamati peer che dialogano direttamente tra loro.

Un sistema P2P è formato da un insieme di entità autonome capaci di auto organizzarsi, che condividono un insieme di risorse distribuite presenti all’interno di una rete. Il sistema che utilizza tali risorse per fornire una determinata funzionalità in modo completa o parzialmente decentralizzato.

Nei sistemi P2P gli host possono essere visti come una comunità che collabora con il binomio dare e ricevere: ogni peer fornisce una risorsa e ottiene in cambio altre risorse. Gli esempi più noti sono rappresentati dalle P2P in ambito di condivisione di file, come Emule e Gnutella.

Un peer può anche decidere di offrire gratuitamente risorse, magari per partecipazione a iniziative caritatevoli oppure di ricerca, come ad esempio alla ricerca sul cancro oppure aiuti ai terremotati mediante donazioni.

P2P decentralizzato

Nella architettura completamente decentralizzata un peer ha sia la funzionalità di client che di server ed è impossibile localizzare una risorsa mediante un indirizzo IP statico: vengono effettuati nuovi meccanismi di indirizzamento, definiti a livello superiore rispetto al livello IP.

P2P centralizzato

Il P2P centralizzato è un compromesso tra il determinismo del modello client-server e la scalabilità del sistema piro: ha un server centrale che conserva informazioni sui peer e risponde alle richieste su quelle informazioni effettuando quindi la ricerca in modalità centralizzata.

LINK UTILI

Pagina Instagram: https://www.instagram.com/developer_sumo/
Corso Sistemi Distribuiti: https://www.developersumo.com/sistemi-distribuiti/
I nostri Corsi: https://www.developersumo.com/corsi/
Le nostre Applicazioni su Play Store: https://play.google.com/store/apps/developer?id=Developer+Sumo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -

Most Popular

Cos’è e come fare un Vlog

Se siete abituati ad usare la tecnologia è abbastanza probabile che siate giovani e che passiate molto tempo sui social e se...

Come usare e creare le classi in HTML

L'attributo class è utilizzato per assegnare ad un oggetto HTML una classe. Una delle caratteristiche principali delle classi HTML è che possono...

Lista compleanni personaggi Death Note

Death Note scritto da Tsugumi Ōba e illustrato da Takeshi Obata. È stato serializzato in Giappone dal 1º dicembre 2003 al 15...

Linguaggio di Programmazione di League of Legends

Se sei un appassionato di sviluppo informatico sicuramente ti sarai chiesto quale sia il linguaggi di programmazione di League of Legends. League...

Recent Comments