MotoriTecnologia

Le macchine volanti: cosa ci aspetta nel prossimo futuro

Il progresso tecnologico e scientifico degli ultimi anni ha raggiunto dei livelli così elevati da rendere molto più vicini dei sogni e desideri che credevamo irraggiungibili. Sono numerose infatti le aziende e le case di produzione tecnologiche che negli ultimi anni stanno realizzando dei progetti altamente avanzati, che abbiamo visto durante la nostra infanzia nei film di fantascienza. Grazie alla grande innovazione tecnologica, quella fantasia creata sullo schermo della televisione potrebbe diventare una realtà consolidata, che potremmo vivere ogni giorno. Una di queste grandi sogni che presto diverranno realtà sono le macchine volanti.

Questo progetto, per quanto utopico, è stato preso in considerazione da numerosi enti, fra cui spicca soprattutto il governo giapponese. Quest’ultimo ha portato avanti una decisione molto speranzosa, ovvero di poter produrre e distribuire sul mercato le prime macchine volanti entro il 2023. Questa volontà nasce da numerosi motivi, uno fra i quali è quello ecologico, in quanto le macchine volanti potrebbero ridurre notevolmente la congestione del traffico nelle grandi città e facilitare notevolmente gli spostamenti. Inoltre, potrebbero essere notevolmente d’aiuto anche in altri tipi di situazioni, come per viaggi molto lunghi che necessitano tempistiche brevi o in momenti di emergenza, come supporto sanitario nei disastri naturali.

Proprio per questi motivi il governo giapponese già da molto ha deciso di appoggiare ideologicamente e economicamente tutte quelle aziende che potranno facilitare questo processo di creazione e produzione. Una delle più importanti e rinomate aziende che si sono gettate in questa folle corsa è la SkyDive, che in questi ultimi anni ha sviluppato un veicolo a due posti che molto presto sarà disponibile per i primi test attuali. Nonostante ciò, vi sono tante altre aziende che si sono inserite nella sfida, fra cui Uber, Boeing, Airbus e AeroMobil.

Da qualche anno, come era stato accennato, la SkyDive ha anche avviato la sperimentazione dei primi modelli di macchine volanti. In particolare, il più ben riuscito è il prototipo SD-XX, un veicolo formato da una struttura slanciata con due posti ed alimentato ad energia elettrica. Grazie ai cospicui finanziamenti del governo giapponese, che equivalgono a 1,8 miliardi di yen circa, l’azienda ha potuto creare un veicolo volante dalle grandi potenzialità, in quanto potrà raggiungere delle velocità fino a 100 km/h. Nonostante ciò, si tratta di un esperimento ancora da rifinire, in quanto non ha passato ogni test e dovremo aspettare ancora un po’ per realizzare questo grande sogno.

LINK UTILI

Altro Su Tecnologia: https://www.developersumo.com/category/tecnologia/
I nostri Corsi: https://www.developersumo.com/corsi/
Pagina Instagram: https://www.instagram.com/developer_sumo/
Le nostre applicazioni: https://play.google.com/store/apps/developer?id=Developer+Sumo

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

More in:Motori

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *