14.3 C
Roma
mercoledì, Maggio 12, 2021
Home Ecosostenibilità Packaging ecosostenibile per un’industria più sensibile al pianeta

Packaging ecosostenibile per un’industria più sensibile al pianeta

Durante il XXI secolo, le industrie in ogni campo della società hanno avuto una grandissima ascesa, coprendo una vastissima quantità di terreno presente sulla Terra. Nonostante ci siano tantissimi lati positivi di questa crescita, come la possibilità di ottenere beni comuni in maniera semplice e a un prezzo stracciato, non possiamo nascondere gli innumerevoli svantaggi che ci ha procurato durante il tempo. Infatti, hanno aumentato considerevolmente l’inquinamento e la quantità di scarti che ne seguono, portando un collasso dell’equilibrio naturale. Queste conseguenze non derivano soltanto dai materiali in cui vengono costruiti e modellati i beni comuni, bensì anche da elementi che spesso non consideriamo come nocivi, come il packaging. Ed è per questo che negli ultimi anni la ricerca scientifica e tecnologica è alla ricerca di elementi più naturali e ecosostenibili con cui poter creare un packaging meno dannoso per il nostro pianeta.

Molti non sanno che questo processo va avanti da molto tempo e non sempre ha avuto esiti positivi. Ad esempio, uno degli elementi più nocivi e che rappresenta la maggior percentuale di rifiuti nel mondo, ovvero la plastica, era stata creata come un materiale che potesse contribuire all’ecosostenibilità. Infatti, questo elemento era stato creato per compensare l’ingente quantità di carta che veniva utilizzata come packaging e che danneggiava le foreste che popolano il nostro pianeta. Inizialmente, la plastica era stata ideata come un materiale di packaging che potesse essere igienico, ma anche riutilizzabile.  Purtroppo, come sappiamo bene, questa volontà non ha avuto successo, ma anzi ha inquinato molto di più il nostro ambiente, perciò al giorno d’oggi si ricercano materiali che possano essere più compostabili e meno d’impatto ambientale.

Sono numerose le idee che sono state ideate per tale processo. Vi sono alcuni studiosi a favore del packaging idrosolubile, utilizzando composto polivinilico non tossico e biodegradabile al 100%, mescolato a pasta cellulosica. In tal modo, la confezione si potrebbe sciogliere sotto l’acqua, dissolvendosi completamente e non lasciando residui. Un’altra idea piuttosto ingegnosa è il packaging ‘usa-e-pianta’.  Quest’idea presenta una confezione creata da materiali naturali e biodegradabili, con unicamente un’etichetta, in cui vengono donati dei semi. Dopo aver utilizzato il prodotto, il packaging può essere utilizzato con un po’ di terriccio, in modo tale da poter far crescere una pianta e contribuire alla crescita della flora mondiale. Oltre a questi studi, sono centinaia i metodi sperimentati che possono portare a un packaging più ecosostenibile per il pianeta.

LINK UTILI

Altro Su Tecnologia: https://www.developersumo.com/category/tecnologia/
I nostri Corsi: https://www.developersumo.com/corsi/
Pagina Instagram: https://www.instagram.com/developer_sumo/
Le nostre applicazioni: https://play.google.com/store/apps/developer?id=Developer+Sumo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -

Most Popular

Cos’è e come fare un Vlog

Se siete abituati ad usare la tecnologia è abbastanza probabile che siate giovani e che passiate molto tempo sui social e se...

Come usare e creare le classi in HTML

L'attributo class è utilizzato per assegnare ad un oggetto HTML una classe. Una delle caratteristiche principali delle classi HTML è che possono...

Lista compleanni personaggi Death Note

Death Note scritto da Tsugumi Ōba e illustrato da Takeshi Obata. È stato serializzato in Giappone dal 1º dicembre 2003 al 15...

Linguaggio di Programmazione di League of Legends

Se sei un appassionato di sviluppo informatico sicuramente ti sarai chiesto quale sia il linguaggi di programmazione di League of Legends. League...

Recent Comments