Architettura Degli ElaboratoriCorsi

Legge di Moore – Studio ed Analisi

Il numero di transistor all’interno di un circuito integrato è aumentato esponenzialmente nel corso degli anni seguendo la legge di Moore.

La legge di Moore è una legge empirica che esprime la velocità con cui aumenta l’integrazione dei chip nel tempo.

Il numero di transistor che possono essere inseriti in un chip di silicio all’incirca raddoppia ogni 18 mesi.

Le conseguenze sono:

  • Avere più transistor significa avere memorie più grandi e processori più potenti
  • Meno dissipazione di potenza
  • Alta densità che comporta percorsi più brevi e maggiori velocità
  • Meno interconnessioni tra chip che comporta un aumento di affidabilità.

Tuttavia, la legge di Moore comporta dei limiti, la capacità di un calcolatore sequenziale non potrà aumentare all’infinito ed avrebbe ulteriori limiti:

  • La velocità di trasferimento dei dati aumenterebbe ma non potrebbe mai superare la velocità della luce.
  • Riducendo la distanza tra i componenti, gli effetti quantomeccanici inizierebbero a vedersi riducendo velocità e affidabilità
  • L’uso di transistor più piccoli consente di raggiungere frequenze più elevare ma richiederebbe tensione più elevata

LINK UTILI

Corso su Architettura Degli Elaboratori: https://www.developersumo.com/architettura-degli-elaboratori/
Pagina Instagram: https://www.instagram.com/developer_sumo/
Le nostre applicazioni: https://play.google.com/store/apps/developer?id=Developer+Sumo

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *