CorsiTCP/IP

I socket e i protocolli di comunicazione di rete

Prima di analizzare interamente gli argomenti del corrente articolo è necessario tenere a mente un concetto fondamentale per la comprensione del tutto: cosa sono le applicazioni di rete?

Un’applicazione di rete è costituita da uno o più programmi che vengono eseguiti su più client contemporaneamente, accedendo a delle risorse in comune (Database) concorrentemente, mediante il sistema di connessione da loro disposto.

PROTOCOLLO DI RETE

Due o più elaboratori possono cooperare tra di loro, se correttamente collegati, scambiando messaggi o informazioni utilizzando un protocollo di rete. All’interno delle reti di calcolatori il protocollo di comunicazione stabilisce dettagliatamente il tipo di collegamento fisico e logico tra i vari dispositivi che compongono la rete stessa.

Potremmo dunque definire che l’insieme delle regole di comunicazione che devono essere eseguite da due interlocutori affinché possano comunicare costituisce un protocollo di comunicazione.

Ad esempio nella pila TCP/IP, composta da cinque livelli, ogni livello gestisce unità di informazioni con nomi differenti in quando ad ogni livello vengono aggiunte nuove informazioni per far sì che ogni protocollo possa portare a termine i propri compiti. Il modello è similare al seguente:

  • Al livello fisico non corrisponde alcun tipo di dato;
  • Al livello di collegamento, viene elaborato un frame;
  • Al livello di rete, viene elaborato un datagram;
  • Al livello di trasporto, viene elaborato un segmento;
  • Al livello di applicazione, viene elaborato un messaggio.

I SOCKET E LE PORTE DI RETE

Affinché un processo presente in un determinato host possa inviare un messaggio ad un qualsiasi altro host necessita di identificare in maniera univoca il destinatario.

Ogni PC ha una sola porta per la connessione al network e se più applicazioni richiedono di utilizzare la rete, necessitano di essere riconosciute, questo avviene tramite le porte logiche identificate da un numero detto port o port address. Questo numero, però, non riesce ad identificare in modo univoco più processi, in quanto potrebbero utilizzare lo stesso port.

Ogni porta ha un valore specificato su due byte (da 0 a 65535) che indentifica un determinato canale utilizzabile per la comunicazione, in questo modo è possibile instaurare più comunicazioni contemporaneamente. I numeri di porta si possono suddividere nel seguente modo:

  • Da 0 a 1023 sono porte riservate ad applicazione particolari es. (HTTP, FTP, DNS, Telnet ecc.)
  • Da 1024 a 49151 sono porte registrate e sono utilizzati da alcuni servizi che sono anche client
  • Da 49152 a 65535 sono porte libere e possono essere assegnate autonomamente dai processi applicativi

L’identificazione di un servizio è quindi composta da: indirizzo ip + protocollo + porta. L’identificazione univoca, avviene quindi conoscendo l’indirizzo IP e il numero di porta associato al processo in esecuzione su un host: questo meccanismo prende il nome di socket.

Un socket consente quindi di comunicare attraverso la rete utilizzando la pila TCP/IP ed è quindi parte integrante del protocollo.

LINK UTILI

Pagina Instagram: https://www.instagram.com/developer_sumo/
Corso TCP/IP: https://www.developersumo.com/tcp-ip

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

More in:Corsi

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *