Formula 1

Lewis Hamilton, il fantasma del Web

Da un lato c’è la Formula 1 che avvierà la sua nuova stagione il 18 marzo con la prima sessione di prove libere a Sakhir in Bahrain dall’altra c’è un campione il più vincente delle storia, Lewis Hamilton ,di cui non si hanno informazioni ufficiali ormai dallo scorso 12 dicembre.

Tutti gli appassionati di Formula 1 sono a conoscenza dell’enorme punto interrogativo che avvolge il gran premio di Abu Dhabi, l’incidente di Latifi, la Safety Car ed un solo giro di gara. Dai tifosi seduti al tavolo di un bar fino a i grandi nomi del Paddock hanno gridato allo scandalo. Wolff che distrugge un paio di cuffie, milioni di tifosi in lacrime chi per gioia e chi per disperazione ma in ogni battaglia c’è sempre un vincitore e sempre un vinto anche se la vittoria non arriva sempre con classe.

Da quel giorno Lewis ha abbandonato tutti i social network, proprio lui che era il pilota che più coinvolgeva il proprio pubblico è un fantasma del Web. Personalmente, dubito a ciò che ha fatto trapelare Toto Wolff, ovvero il possibile ritiro del sette volte campione del mondo, non credo che un’intera società non sia a conoscenza delle condizioni del pilota a distanza meno di due mesi dal prossimo GP.

Lewis è un vincente, svanire nel nulla non sarebbe nel suo stile l’idea di alcuni (di cui ne faccio parte) è che egli stia covando un fuoco interiore per dare il massimo nel corso delle prossima stagione, probabilmente l’ultima a prescindere dal risultato finale.

Perché Hamilton dovrebbe perdere la propria opportunità in questo 2022 in cui il regolamento TECNICO è stato stravolto? L’aerodinamica basata sul fondo, le gomme da 18 pollici. Perché lui che l’anno scorso ha compiuto una rimonta clamorosa per tempi e metodi e aldilà di essere un vinto? Il fuoco non si è spento ed è pronto ad ardere ancora durante la prossima stagione.

Un altro fatto che sussiste questa tesi è l’assenza di nomi accostati alla Mercedes che potrebbero sostituire il britannico in caso di ritiro. Inoltre, non ci sono piloti di spessore sul mercato che potrebbero sostituirlo. Chi vorresti prendere? I nomi che attualmente papabili potrebbero essere De Vries (campione del mondo 2021 di Formula E), Vandoorne (terzo pilota nella passata stagione) e Hülkenberg ma davvero loro potrebbero ricoprire un ruolo così importante?

  • De Vries ha in Formula 1 all’attivo un solo test avvenuto nel dicembre del 2020;
  • Vandoorne è stato scaricato dalla McLaren al termine della stagione 2018, dal 2019 al 2021 è stato terzo pilota Mercedes ma all’unica occasione utile (Sakhir 2020) è stato preferito Russel al suo posto;
  • Hulkenberg, svincolato dal termine della staqione 2019, ha partecipato a due Gran Premi nella stagione 2020 a bordo della Racing Point nel momento in cui Perez e Stroll sono risultati positivi.

E’ possibile che la Mercedes sia così tranquilla se davvero Lewis Hamilton stesse pensando a questo scenario? Una risposta: NO.

LINK UTILI

Altro su Formula 1: https://www.developersumo.com/category/formula-1/
I nostri Corsi: https://www.developersumo.com/corsi
Pagina Instagram: https://www.instagram.com/developer_sumo/
Le nostre App: https://play.google.com/store/apps/developer?id=Developer+Sumo

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

More in:Formula 1

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *